intelligenza artificiale chatbot

Neuromarketing: 6 leve della persuasione che ti aiutano a vendere

Molti fattori influiscono sulla decisione di acquisto dei tuoi clienti e il Neuromarketing ti aiuta a conoscerli. Ecco 6 leve della persuasione che puoi sfruttare per vendere

Il processo di vendita è un percorso complesso e delicato, composto di passaggi, di fasi, di convinzioni e convincimenti, di ricerche, di gusti, preferenze e conoscenze. La decisione di vendita, quindi, è influenzata da molti fattori, su cui tu stesso puoi agire grazie alle tecniche di marketing e di comunicazione. Tra queste, sempre più prezioso diventa il Neuromarketing. Ne hai già sentito parlare? Sai di cosa si tratta? Te lo spiego ora e lo faccio perché il Neuromarketing può giocare un ruolo importante nell’influenzare la decisione di acquisto del tuo cliente.
Leggi anche: Personal Branding: 8 consigli per venderti.

Il Neuromarketing: cos’è

Il Neuromarketing è una branca del marketing che ha l’obiettivo di influenzare i processi di acquisto e le decisioni dei clienti nel luogo e nel momento dell’acquisto mediante l’utilizzo di tecniche che fondono il marketing tradizionale, la psicologia e la neurologia. Il Neuromarketing studia le reazioni del cervello quando è sottoposto a determinati stimoli, giungendo così a determinare le migliori strategie di vendita, le tecniche più efficaci per determinare le decisioni e il comportamento d’acquisto dei clienti e potenziali tali.
In linea generale, vi sono alcune leve della persuasione che il Neuromarketing sfrutta per aumentare le vendite e le conversioni. Di seguito ti suggerisco le principali.

6 leve della persuasione per vendere

Ecco alcune delle più importanti leve della persuasione che puoi sfruttare a tuo vantaggio per aumentare le vendite:

#1. Agisci sulle emozioni

L’acquisto è una risposta emozionale a uno stimolo esterno. Sono le emozioni a fornire una forte spinta all’azione, ecco perché sono una leva che devi imparare a sfruttare. Puoi agire sull’immediatezza del beneficio che il tuo prodotto o servizio offre oppure sul risparmio di denaro, sulla perdita di tempo o ancora sulla possibilità di sfruttare un’occasione imperdibile. Questi sono tutti espedienti che giocano sulla spinta emozionale per indurre all’acquisto.

#2. Imitazione e riprova sociale

Nessuno di noi vuole sentirsi inferiore o diverso dagli altri. E’ questa la ragione per cui il meccanismo dell’imitazione e della riprova sociale gioca un ruolo importante nel processo di acquisto. Quando scegliamo tendiamo a seguire l’esempio delle persone che ci stanno vicine o nei cui confronti proviamo stima o ammirazione o seguiamo i consigli delle persone di cui ci fidiamo. Testimonial, recensioni, valutazioni, commenti e condivisioni sui social trasmettono fiducia ai tuoi potenziali clienti e sono meccanismi che puoi sfruttare per indurli all’acquisto.

#3. Scarsità e paura di perdere

La scarsità e la paura di perdere qualcosa sono due leve potentissime nell’indurre all’acquisto perché, come ti suggerivo prima, scatenano le emozioni. Ma non solo. La scarsità o la limitata disponibilità di tempo, di denaro o di risorse acquistabili rendono un prodotto o servizio ancor più desiderabile.

#4. Suggerisci alle persone la migliore alternativa

Pensa al caso della sottoscrizione di un abbonamento. A tua disposizione hai solitamente 3, 4 o 5 possibilità di scelta, ognuna con un costo specifico che ti permette di accedere a determinati servizi. Spesso la disponibilità di scelta può confondere le persone, per questo suggerire a loro la migliore alternativa possibile per un acquisto efficace e mirato è un’ottima scelta: li guiderà e li indurrà a fidarsi.

#5. Autoriconoscimento e legami umani

Una tecnica che induce all’acquisto è la capacità di sfruttare i testimonial e, più in generale, il volto umano. Le persone, infatti, si riconoscono nei loro simili e vedere una persona amica li induce a fidarsi di te e della tua offerta. Inoltre, un volto umano soddisfatto è sempre capace di generare empatia e di stabilire un legame con il brand di cui è testimonial.

#6. Autorità

L’autorità è una questione di reputazione: si costruisce nel tempo, con pazienza, con costanza, raccontando chi sei, dimostrando cosa sai fare, dando prova delle tue capacità, inducendo le persone a fidarsi di te e ad affidarsi a te. Sei un brand autorevole? Bene, allora le persone nutriranno rispetto spontaneo nei tuoi confronti e questo è alla base delle scelte di acquisto.
Leggi anche: Come creare una brand reputation forte e attraente.

Hai bisogno di professionisti che ti aiutino ad aumentare le vendite, a trovare nuovi clienti e a fidelizzare quelli che hai già acquisito?


Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *