Facebook Watch Party, let’s (watch) party!

Quella mirabolante fucina di idee che è Facebook non si ferma mai. Sempre alla ricerca di nuovi modi per incollare i suoi utenti allo schermo bianco e blu, specialmente i più giovani, ecco che il social network più famoso e diffuso lancia il Facebook Watch Party.
Come ha rivelato Fidji Simo, vice president of product in un recente post, Watch Party è una nuova e intrigante feature che permette di condividere i video con i nostri cari, ovvero con tutti coloro che fanno parte di un nostro gruppo. Sarà possibile iniziare una visione collettiva, sia questa live o preregistrata, in cui tutti i membri del gruppo possono partecipare, inviando commenti e interagendo in real time con gli altri componenti. Sarà il moderatore del gruppo a decidere che video guardare.
Questo è decisamente il momento degli eventi live.
Studi di settore dimostrano quanto sia Facebook Live che Twitter Periscope attirino l’attenzione di una porzione molto giovane di utenti, quella fra i 18 e i 24 anni. E questo perché a quanto pare i live video stimolano più interazione, un uso più attivo di Facebook ed è proprio per questo che è stato sviluppato il Watch Party: trasformare anche i video preregistrarti in eventi live porterebbe gli utenti a goderli di più. Insomma un modo per rendere più divertente e, ovviamente, social la visione dei video.
Come già dicevo questa novità ammicca chiaramente e deliberatamente ai più giovani, il futuro, non solo dell’umanità ma anche dello stesso Facebook, un nuovo modo per coltivare e intrattenere gli utenti del domani ma soprattutto per mantenerli attivi sulla piattaforma, pronti a interagire e condividere.
Questa tuttavia non è certo una nuova idea. Già in passato era possibile attraverso l’XBOX 360 commentare i propri show Netflix preferiti con gli amici online. Non che l’Italia abbia mai visto questa opzione: è stata rimossa dalla console nel 2011 (con grande disappunto dei giocatori) ben prima quindi del 2015, anno in cui la piattaforma per la TV on demand approdò nel Bel Paese.
I primi test del Watch Party sono iniziati ufficialmente il 17 Gennaio scorso e sono stati circoscritti a pochi gruppi prestabiliti, ma ci sono tutti i presupposti per vedere presto, nelle nostre cricche online, la possibilità di condividere e commentare video di teneri gattini. Incrociamo le dita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *